lunedì 31 maggio 2010

Lagos - Pratello

Il destino e il regolamento del CSI(scontri diretti pari, posizione in classifica disciplina piu' bassa) ci ha assegnato il sesto posto per cui dobbiamo vincerle tutte per coronare il sogno....
Il CSI ci assegna una partita col Lagos dove spesso abbiamo visto gli spettri, dove non abbiamo mai vinto , dove puo' nascere la nostra leggenda.
1 giugno 2010, quarti di finale playoff Promozione: Lagos -Pratello.
I convocati dovranno presentarsi alle ore 20 al Bonzi o in alternativa alle ore 19,30 in piazza trento e trieste:

p.p.s: tutti son pregati di rispondere alla convocazione indicando se verranno in piazza o al campo. Sopratutto chi non c'era ieri all'allenamento. Grazie

Rossetti
Giglioni
Trotta
Garro Martinsen
Lucatti
Donati
Innocente
Citera
Lemmo
Tilli
Triggiani
Carrozza
Vieceli

Allenamento

Vi ricordo che oggi si terra' come di consueto l'allenamento alla solita ora (20) sara' un allenamento leggiero e defatigante dopo le fatiche di sabato (e  intendo tutto il sabato). Spero vi presentiate numerosi, adesso comincia il bello..
Io non ci saro', l'allenamento verra' seguito da Carrozza, Lucatti, Tilli e gli stessi tre  (con gerarchie che solo loro sapranno) avranno in mano la gestione della partita perche' hanno gia' in mano le mie istruzioni, per cui tutto quello che diranno loro sara' comese fosse stato detto da me.
Buonagiornata e visualizzate l'avversario:" Lagos"

sabato 29 maggio 2010

BACARO 3 PRATELLO 4. QUESTA CE LA RICORDEREMO.

Alla fine arriverà, e non sarà un bel momento. vi sentirete vecchi, stronzi, rincoglioniti. Non capirete le nuove tecnologie, i modi di dire dei giovani, le nuove professioni, le nuove mode, non capirete l'ennesima rivoluzione della politica, della cultura, del costume. rimarrete attoniti di fronte al mondo con l'espressione di un vecchio che ha solo due spalle da sollevare. Non sarete particolarmente belli. Se vi sarà andata bene, sarete dei nonni, altrimenti nemmeno quello. Non berrete le birre che state bevendo oggi, il vostro medico vi dirà che non si può fare. Magari avrete pure un bastone, qualcuno che vi accompagna. Sarete ridotti da schifo, anche per colpa del calcio. Perché questo sport non fa bene alla salute, ma solo allo spirito. Insomma: alla fine arriverà, non vi preoccupate. E non sarà un bel momento.
Ma quando tutti saranno passati, quando l'ultimo gruppo di stronzetti liceali avrà finito di inquinare coi suoi motorini il vostro vialetto, quando rimarrete soli ad assaggiare il venticello che percorre la via, che vi prende la testa e sfugge poco più avanti, là dove la strada volta e non si vede cosa c'è dopo, allora, proprio in quel momento, vi ricorderete questa giornata. Un calciatore vive per queste giornate, per sigillarle nella sua memoria e farne la propria carta d'identità. Noi non siamo nient'altro. Siamo quel caldo, quel caldo insopportabile. Siamo la fatica, il senso di ingratitudine che un campo maledetto ti trasmette alle giunture, ai legamenti, ai tendini. Noi non siamo nient'altro. Siamo la palla che entra nella nostra rete, siamo e ci risolviamo in quell'espressione di cera, che sull'orologio dura un secondo ma nel nostro sangue dura un'eternità e riesce a gelarci anche se fuori sembra di stare in Africa. Noi non siamo nient'altro. Possiamo comprarci una polo più alla moda, una sciarpetta da stronzi con cui sfidare la moda del momento, possiamo vestirci come vogliamo ma alla fine noi non siamo nient'altro. Siamo quella maglia nera, quelle braghe gialle, quella partita che in nessuna maniera e in nessun modo potremmo mai perdere. Siamo lo scatto d'orgoglio, l'occhio che vede il cartellino rosso e dice fanculo, anche in dieci noi vinciamo. Noi non siamo nient'altro. Siamo il nostro palato. Secco, arso, prosciugato. Quel palato che urta contro se stesso tutte le volte che affondiamo lo scatto, che cerchiamo di riprendere l'avversario, tutte le volte che ce la facciamo e tutte le volte che non ce la facciamo. Siamo quella cosa lì. Quella cosa sgraziata, senza nome, senza storia, quella cosa animale che nessun libro potrà mai raccontare. Noi non siamo nient'altro. Siamo il Pratello, e lo saremo per sempre. E non perchè siamo eroi, perchè qui non è un problema di eroi. è una questione diversa, che riguarda lo specchio, quel bastardo che tutte le mattine guardiamo dritto in volto. quella superficie riflettente che ci restituisce sempre la stessa immagine. il volto di uno che senza palla non sa cosa fare. quel volto lì. quello che sotto 3a1, in 10 contro 11, si tira su le maniche e dice "no, col cazzo". E vince. Noi siamo questa cosa qui. Non siamo nient'altro. Potete metterla come volete, ma è questo che ci ricorderemo. Ed è per questo che i 12 di oggi, io, li voglio recitare a memoria, e li voglio ricordare: ALBANESE, GARRO MARTINSEN, COLUCCIO, LANZELLOTTO, LUCATTI, TRIGGIANI, LEMMO, CITERA, TILLI, CARROZZA, VIECELI, AMENDOLARA. Perché a me una vittoria così non è mai capitata. Perché esserci oggi è esserci sempre. Perché io sono orgoglioso di essere il Capitano. Perchè voi siete dei grandi.
Grazie ragazzi!

ALBANESE 7. Un mezzo miracolo sul primo goal, che purtroppo l'attaccante avversario ribadisce in rete. Incolpevole nelle altre occasioni.

MIKKEL 7. Forse c'è qualcuno che dovrebbe prendere lezioni di umiltà da questo ragazzo. che a trent'anni passati ci mette una grinta che certi ventenni si possono solo sognare. Ma non è solo grinta. è qualità, ardore, presenza. E morale. tanto morale. Personalmente, è un privilegio fare il terzino in una squadra in cui l'altro terzino è uno così. Grande Mikkel.

COLUCCIO 7. Si sacrifica sperando nel miracolo di Alfredo, ma Dio non ama questa squadra. Fa la cosa giusta, e la fa come un signore. In campo è il solito leone vestito da sera.

LANZELLOTTO 7+.Si sgancia sui calci da fermo. Rientra e chiude tutto quello che c'è da chiudere. Dietro è quello che ne sa di più, e a volte lo fa pesare un po', ma ci sta. In ogni caso, il migliore del reparto. Quando la squadra rimane in 10 organizza una difesa a 3 che rimane in piedi solo grazie a lui. Colonna. Ben più di un semplice allenatore.

LUCATTI 7. Lascerò da parte le false modestie. Forse tra i migliori in campo, se non il migliore, nel primo tempo. Dopo l'intervallo rientra in campo con il piglio giusto, ma dal ventesimo in poi la fatica lo piega in due, a causa di una errata gestione delle risorse. Posso assicurare che dà tutto quello che ha, ma purtroppo, soprattutto nel finale, non è molto. Sbaglia cose banali e recupera con affanno, sovente in ritardo. Sul quarto goal giallonero un suo tiro improbabile si trasforma in un assist per la rasoiata di Tilli. Meglio così. Alcuni colpi d'alta scuola nel primo tempo, che spero qualcuno abbia visto. Giallonero per sempre.

LEMMO 7. Gennaro Delvecchio. Cioè cuore, grinta, rabbia e presenza. poco disciplinato nel primo tempo, trova la quadratura e mette in riga la squadra. Forse nessuno lo sa, ma questo tizio qui è in grado di fare qualunque ruolo. E se mi trovate un altro, fra noi, che può dire lo stesso, vi pago da bere. Calcisticamente parlando, Lemmo è la mia canzone preferita.

CITERA 5. Se io avessi giocato così, mi sarei dato un 6+. Ma non esiste che un giocatore della tua qualità, della tua prestanza e delle tue potenzialità si nasconda dalla partita come tu hai fatto oggi. Io spero che i tuoi compagni - anche escludendo il sottoscritto (che pure nelle sue giornate migliore non sarà mai alla tua altezza) - ti abbiamo mostrato e dimostrato cosa vuol dire essere dei calciatori. Essere dei calciatori non vuole dire correre più forte degli altri. Non vuol dire nemmeno saper fare più o meno sombreri. Vuol dire crederci. Pensaci e la prossima volta spacca tutto quanto. questo non è un consiglio. è l'ordine tassativo del tuo fottuto CAPITANO.

TILLI 8. Goal partita, e già questo basterebbe. Troppo farfallone nel primo tempo, quando tiene poco la posizione nella fase difensiva e apre voragini ai contropiedi avversari. Assolutamente divino quando si mette a fare quello che preferisce. Al di là di tutto è giallonero dentro, e il modo in cui esulta dopo il goal lo dimostra perfettamente. Fantasia e stile oltre ogni limite.

TRIGGIANI 6+. Sbaglia la partita nel primo tempo, lasciando scoperta la fascia mediana. Più accorto nella ripresa, fino alla sostituzione. La sua esperienza potrebbe essere capitalizzata meglio. Ma va bene così. A 34 anni io tirerò le freccette. Lui gioca a calcio.

CARROZZA 7,5. Segna un goal di carattere, di quelli che piacciono a me, perché io preferisco le ribattute su cui ci si fionda a 3.000 all'ora piuttosto che le palombelle all'incrocio dei pali. Forse lui saprebbe fare anche quelle, ma gli viene meglio la parte del brutto e cattivo. e va bene cosi. Ancora rivedibile nella protezione della palla, che rimane spesso scoperta e disponibile all'intervento del difensore. Il tuo non è un problema di impegno, perchè ce ne metti anche troppo. è un problema di lucidità e analisi della situazione. E sai a chi chiedere per migliorare. Come sempre, il mio preferito.

VIECELI 7-. Come Citera, il voto non è altissimo perché da uno così ci si aspetta sempre qualcosa di più. Comunque decisivo, perché dà la riscossa accorciando le distanze e avvicinando il cielo alla terra. Poco incisivo nel primo tempo, non fa mancare il proprio apporto tattico e tecnico alla squadra in fase d'impostazione. Avrebbe bisogno di qualche allenamento aerobico suppletivo. Ma è comunque il Kaiser. e Senza in il Kaiser non si va da nessuna parte.

AMENDOLARA. 6,5. Rivedere con la maglia giallonera un lottatore d'altri tempi è una gioia secona solo all'orgoglio che provo in quanto Capitano. Grande Tommy, Bari e Sampdoria Alè.

TIFO 10. UNICI. GRAZIE A TUTTI.

PANCHINA DEL BACARO 10. Riconosce un fuori non fuori a nostro favore con la partita ancora in bilico. Signori. e alla fine l'allenatore si complimenta con noi. Averne, di avversari così.

venerdì 28 maggio 2010

Bacaro A.S.D. - Pratello F.C. ancora un po' piu su!


Ferenç Puskas

Siamo ai playoff, chiedo scusa a tutti per aver omesso il regolamento ufficiale del csi in cui si diceva che le squadre ammesse ai playoff erano 6, volevo vedere nei vostri occhi la voglia di vincere, la rabbia di chi si oppone ad un errore (il girone di andata) con una reazione d'orgoglio (il girone di ritorno).
Beh, abbiamo l'opportunita' di provare con una vittoria a prendere il quinto posto (si quel quinto posto che con una bugia era diventato l'ultimo posto utile), non dipendera' solo da noi ma giocheremo alla grande e aspetteremo il verdetto.
VAMOS PRATELLO

I convocati dovranno presentarsi alle ore 12,45 al Lucchini o in alternativa alle ore 13 allo Spisni1 di via raffaello sanzio 6 (ex campo Barca):

Albanese
Lanzellotto T.
Coluccio
Garro Martinsen
Lucatti
Donati
Munari
Innocente
Citera
Lemmo
Tilli
Triggiani
Carrozza
Vieceli 
Dirigenti
Lanzellotto
Lorenzi
Bonavita
Trotta

mercoledì 26 maggio 2010

Decisioni assemblea plenaria

A breve le decisioni, sono state inviate le nomine e attendiamo che siano accettate.
Mister8

martedì 25 maggio 2010

RIUNIONE PLENARIA A.S.D. PRATELLO

Come da accordi precedentemente presi, stasera alle ore 21 si terrà la riunione societaria del pratello fc, ovviamente siete tutti pregati di intervenire, pena l'esclusione dal tesseramento per la stagione 2011/2012. Vi ricordo nuovamente la sede della riunione, per chi non lo sapesse si svolgerà in casa mia, in via caprarie 7, suonare zerbini o fare uno squillo al mio cellulare. Siete pregati di non portare bottiglie di birra o vino perchè, come sapete, se non beviamo ci sbrighiamo prima e siamo più seri!
Vi aspetto numerosi, puntuali e sobri!
A stasera,
Rossana.

Riunione

Vi ricordo la riunione di oggi a casa di rossana, via caprarie 7, suonare zerbini! Anche io di solito ho di meglio da fare, spero siate numerosi, si tratta del futuro della squadra.
Mister8

domenica 23 maggio 2010

Lovoleto-Pratello F.C. 2-4

Arriva la partita decisiva che ti assegna i playoff e il Pratello in un'insolita puntualita' generale, che per la prima volta permette un caffettino di gruppo, e' tranquillo, vuole questa vittoria.
Pomeriggio assolato al solito ritrovo dei ragazzi di Mister8, c'e' voglia di giocare e si vede, arrivo al campo addirittura prima del custode, borse scaricate e si attendono avversari e spogliatoio.
Non c'e' tensione, il Pratello non ha subito il contraccolpo psicologico della sconfitta contro l'osteria grande.
Il caldo e' una variante alquanto scomoda e le maglie nere nella borsa sono li' a ricordarlo, vedere gli avversari con quelle maglie bianche a maniche corte e i tuoi capelli appena bagnati che si asciugano  in tre minuti, ti fa capire che questo sara' il tuo avversario piu' tosto.
Perche' se il Pratello F.C. entra in campo concentrato e convinto dei suoi mezzi l'avversario e' una variabile trascurabile.
E' li dentro, nelle nostre teste, che si decide la partita.
Albanese 7: alquanto inoperoso ma attento nelle uscite, presente a Lovoleto, assente a Madrid cmq Campione d'Europa, beato lui.
Coluccio 7+: Primo tempo perfetto condito da un'entrata chirurgica sull'attaccante holliwoodiano che prova a farsi dare un rigore. Nella ripresa meno preciso in una occasione che porta al calcio d'angolo in cui viene infilato.
Giglioni 7+: e' il capo della difesa guida benissimo la linea nonostante l'arbitro ci metta del suo. Lui chiama, Coluccio stoppa questa coppia fara' parlare di se'!
Donati 7,5: grande prestazione e finalmente, cazzo!
Lanzellotto : Primo goal con la maglia del Pratello. Qualcuno ha affermato che mentre colpiva la palla di testa stesse ridendo.....sicuramente 4 anni dopo l'ultima segnatura e un paio di goals negati un po' di allegria non guasta. Mezzo voto in meno per il si da frocetto nell'esultanza.
Lemmo 7: Come per tutto il centrocampo il voto sara' la media tra il primo ed il secondo tempo.
Un primo tempo da urlo con spinta e copertura in cui meritava il gol, cala vistosamente nella ripresa in cui si disunisce insieme ai compagni di reparto.
Schiavo 7,5: Quando gioca bene e' devastante quando cala comuque si sente.....Spero ancora nella nube e se no che a bruxelles possa piovere per una settimana....
Lucatti 7: Si vede la felicita' di tornare dove vorrebbe stare non proprio a pestare la linea laterale in attacco ma un ruolo piu accorto. Li si puo giocare la palla e si puo' arrivare a tirare facendo meno km.....infatti sfodera un sinistro al volo che solo i coraggiosi provano, bella coppia propositiva con Mister8. Il caldo e una paio di zampate degli avversari lo frenano un po' nel secondo tempo.
Tilli 8: Tutti i palloni che arrivavano dal centrocampo finiva di gestirli lui....cerca di mandare in porta chiunque e ci riesce, soprattutto con Lanzellotto al terzo tentativo...(infatti volevo dargli 7,5 ma quel cross....)
Carrozza 8: un mediano in attacco e' un lusso che si permettono in pochi, lotta, sgomita e fa assist, si impappina qualche volta sotto porta ma riesce cmq a servire il compagno. Ha bisogno di un gol, pero'.
Vieceli 8: Due gol, doppia cifra dopo 5o6 partite giocate, birre post partita, il bomber che non tradisce mai.
Triggiani 7: "He lives in offside "(come diceva Ferguson parlando di Inzaghi) ma segna un bellissimo gol.
Mauretto: 3 per la mise imbarazzante con cui si presenta a bordo campo per assistere l'arbitro, 6,5 per le punizioni prepartita (peccato abbia scelto la box per guardarsi i pettorali allo specchio), 2 per aver detto al mister di aver fatto un urletto da frocio al gol.
La media fa 4 arrotondata per eccesso, ma gli vogliamo bene lo stesso anzi di piu'.
Tifose 10: in trasferta e' sempre piu difficile, loro ci credono e danno il loro apporto: Betta si ustiona  un braccio, Giusi si accolla il viaggio dalla "vicina" Catania e gli strali della sua mamma ad interim, Dina porta bene, che io ricordi ogni volta che l'ho vista alla partita abbiamo vinto...
Bar Polisportiva Lovoleto 9,5: Birra media a 2,50euro e buffet pantagruelico per l'aperitivo piu' IN della bassa, spettacolari le alette di pollo un po' meno il fratello tamarro di Lorenzo Lamas che si ravanava i gioielli di famiglia...
Carabinieri 2: Ci mettono una vita ad arrivare e si permettono pure di fare il cazziatone ai ragazzi che hanno scoperto le loro macchine con il vetro sfondato e serrature scassinate. Per non parlare del comportamento in centrale...Dico io, fanno bene poi a cantargli la canzone della disoccupazione!

sabato 22 maggio 2010

Lovoleto - Pratello F.C.

Il Pratello vince lo scontro playoff con il Lovoleto, 2a4!

venerdì 21 maggio 2010

Lovoleto-Pratello F.C.




video


Come eravamo...la prima vittoria, festeggiata come se fosse il Deutsche Meisterschale con fiumi di birra... dopo 4 anni siamo ancora qui e ci giochiamo i playoff, aggiungiamone un'altra....
Onoriamo questa maglia, onoriamo la NOSTRA squadra....facciamo vedere chi e' il Pratello.


I convocati dovranno presentarsi alle ore 13,00 del giorno 22 maggio 2010 in piazza trento e trieste, in alternativa a Lovoleto alle 14 ma vi prego di passare dalla piazza perche' cosi ci organizziamo con le macchine (io non ce l'ho).




Convocati:



Albanese Alfredo
Coluccio Luigi
Lanzellotto Tommaso
Donati Lorenzo
Garro Martinsen Mikkel
Tilli Primo
Schiavo Luca
Carrozza Antonio
Lemmo Massimo
Triggiani Luigi
Giglioni Marco
Olivo Antonio
Lucatti Edoardo
Vieceli dalla Sega Francesco
Munari Guido
Dirigenti 
Bonavita
Lorenzi






giovedì 20 maggio 2010

Allenamento e Convocazione Assemblea

Martedi 25 maggio, a casa di Rossana ore 21, avverra' la riunione plenaria dei tesserati del Pratello F.C., all'ordine del giorno ci sara':
-Elezione del nuovo consiglio direttivo
-Elezione Presidente
-Scelte di struttura societaria(allenatore nuovo, affiliazioni)
-Reperimento sponsor o idee concrete su di essi
-Eventuale ricapitalizzazione per ripianare eventuali debiti
-Lista dei sicuri partecipanti alla stagione 2010/2011.
-Varie ed eventuali.
Chi non poartecipera' senza dare serie spiegazioni e senza delegare ad un altro tesserato il suo voto verra' depennato per sempre dalla lista dei tesserati e non potra' piu prendere parte alla vita sportiva del Pratello F.C.
Mister8

P.S. 
L'allenamento di oggi si terra' regolarmente.
P.P.S.
Se qualcuno ha un luogo e un'ora da suggerire e' bene accetto (deve essere tranquillo)

domenica 16 maggio 2010

Allenamento

L'allenamento di lunedi 17 maggio si terra' alle ore 21,30 invece delle 20 a causa di un quadrangolare organizzato dai ragazzi del fresbee, mi raccomando venite numerosi lo stesso!
Il mister8

Ipotesi nuovi playoff, in caso non si recuperino le giornate di campionato:
Vi chiedo di guardare bene queste ipotesi, perche' si giocherebbe una partita il due giugno che e' un giorno di festa, mettetevi la mano sul cuore e pensate a cosa sia piu importante, le vostre gite o la finale al dall'ara?

sabato 15 maggio 2010

RINVIO PARTITE DI SABATO 15 E DOMENICA 16

causa avverse condizioni climatiche le partite di sabato 15 e domenica 16 sono rinviate.

http://www.csibologna.it/showpage.php?id=3213&cat_id=8
 

venerdì 14 maggio 2010

A.S.D. Bacaro-Pratello F.C....l'anomalia del Salmone

"Il salmone è un pesce che nasce dai fiumi, scende fino al mare per poi risalire nuovamente i fiumi in un lungo e faticoso viaggio controcorrente per andare a deporre le uova in acque fredde e ben ossigenate, dopo di ché solitamente muore."

I convocati dovranno presentarsi necessariamente entro le ore 13 di Sabato 15 Maggio, al campo sportivo Spisni1 del centro sportivo Barca di via Raffaello Sanzio 6 oppure farsi trovare davanti al Lucchini alle ore 12,40.
Convocati:
Rossetti
Lanzellotto
Giglioni
Lucatti
Garro Martinsen
Coluccio
Donati
Munari
Innocente
Citera
Olivo
Triggiani
Carrozza
Vieceli
Dirigenti
Bonavita
Lorenzi
Lanzellotto
Daniele

giovedì 13 maggio 2010

Allenamento&Pagelle (PRATELLO 1 OSTERIA GRANDE 2. LA STECCA)

Stasera (13 giugno 2010) non si terra' allenamento causa partita di ieri alquanto onerosa e perdente. Ci vediamo sabato ore 13 al campo della Barca (via raffaello sanzio 6) per la partita col Bacaro.
Mister8

Pagelle.

CICCIO 6,5. Generalmente preciso, tarda in qualche uscita ma è sostanzialmente incolpevole sui due goal.
MIKKEL 7-. Solita difesa di muscolo e di nervo, che toglie il fiato. Più impreciso del solito nei disimpegni, riesce comunque a mandare verso il centro dei cross interessanti. Non sempre fa la cosa più facile (e in questo è in buona compagnia).
GIGLIONI 7-. Presenza e continuità. Leggermente sottotono rispetto alle ultime performance, forse deluso dalla mancata convocazione per i mondiali sudafricani.
COLUCCIO 7--. Carattere da vendere e ottima scelta di tempo. Ma questa sera non basta.
LUCATTI 6,5. Si rivede, quantomeno, un giocatore di calcio. Ampiamente rivedibile in fase di contenimento, il capitano riesce però a proporsi con un passo e una velocità decenti, sfruttando - per la verità - gli ampi spazi lasciati dagli avversari. Amarcord per una serpentina nel secondo tempo quando dribbla 4 giocatori in tre metri (nessuno se ne accorge ma subito dopo gli scappa una lacrimuccia). Qualche pallone sprecato nella foga di riaggiustare le cose e una punizione improbabile nel primo tempo. Però è vivo. E lotta insieme a noi.
LANZELLOTTO 5. non è il suo ruolo, ma ci prova lo stesso, piegandosi alla volontà del mister (conflitto d'interessi autolesionistico). Tanta volontà, corsa, grinta ma il passo non è esattamente quello da tenere davanti alla difesa. Ci sono pesci da mare e pesci da lago e se li scambi di posto a volte può essere un problema. Pace. Ogni tanto capita anche ai migliori. Ovviamente meglio quando scende sulla linea di difesa. Grazie tante, direte voi.
TILLI 5. Qualche giocata di livello che fa solo più incazzare rispetto al resto della prestazione, annegata in un nervosismo improduttivo. Come ti ho detto con la birra davanti, mentre tutti gli altri sclerano tu devi restare calmo. Se scleri tu, è finita. Fattene una ragione e gioca. Che è la cosa che sai fare non soltanto meglio ma - se vuoi - meglio di tutti.
CITERA 7-. Punge ma non morde, morde ma non azzanna. Potrebbe dilagare e si limita a schizzare qua e là, facendo capire che - nel caso volesse - sarebbe imprendibile. è comunque il migliore del centrocampo giallonero e nel primo tempo regala agli esteti del calcio un tiro fantascientifico, fuori di un niente. grande dinamismo, grinta e corsa. Ma tutte queste energie bisogna ricondurla a unità d'intento e di azione. altrimenti siamo nel regno dell'entropia tattica.
INNOCENTE 5. Brusco calo di rendimento rispetto alle ultime uscite. alcuni passaggi troppo molli, resi ancora più dannosi dal fatto che il destinatario degli stessi - capitan Lucatti - non è esattamente un fulmine di guerra. Rivedibile.
CARROZZA 6. Nel primo tempo pecca di eccessiva sufficienza nella gestione del pallone, nel secondo entra con un piglio diverso ma non è mai lucido e incisivo. Tenta più volte la conclusione da fuori, ma senza risultati. Comunque sopra la linea di galleggiamento. Ma è uno di quelli che può, deve e sa fare molto di più. Si consigliano ripetizioni in protezione della palla e appoggio al compagno che arriva da dietro.
VIECELI 7+ IL MIGLIORE. Nel primo tempo soffre il baricentro basso del Pratello, che non porta la mediana a supporto degli attaccanti, tanto che in un paio di occasioni è proprio lui a rinculare per prendere palla. Più incisivo nella ripresa, quando il doppio passivo scuote i gialloneri. Suona la carica accorciando le distanze, ma sbaglia qualcosina di troppo sottorete e quando è liberissimo non viene servito dai compagni di reparto. Comunque gladiatorio, risponde all'appello ed esce a testa alta. Numero uno.
TRIGGIANI 6-. Gestisce palloni difficili che altri avrebbero perso ma quando è chiamato a concludere per fare male, risponde con eccessiva flemma e il piattone si deposita innocuo fra i guantoni del portiere. La sua esperienza gli consentirebbe di esprimersi su livelli migliori.
MUNARI 6-. Sfiora il goal del pareggio, ma non affonda il colpo.

DONATI 6. Esegue il compito, ma ha ancora ampi, ampissimi, voraginosi margini di miglioramento. è il caso di cominciare a far vedere quanto vali.
MISTEROTTO 5.5 La formazione non era facile e la soluzione proposta, forse non tra le più felici, era comunque una delle pochissime a disposizione. Alternative? Primo mediano? Forse sì ma sulla trequarti? Triggiani? no, è una punta. Lucatti? ma va là, dai. Citera? No, sulla trequarti bisogna pensare. forse non era giornata da rombo. Forse. Ma a fine partita, si sa, siamo tutti grandi allenatori.

ROSSANA, RINALDO, MAURETTO: 10. un lavoro congiunto di team building che meriterebbe altra fortuna.

martedì 11 maggio 2010

Pratello F.C. - Osteria Grande...Non importa quanto corri, ma dove corri e perché corri.

E noi sappiamo esattamente dove e perche' corriamo!
I convocati per il recupero della prima giornata di ritorno, Mercoledi 12 Maggio, dovranno presentarsi al campo A.Mario di piazzale atleti azzurri d'italia (ormai che ve lo dico a fa' abbiamo giocato piu li che al lucchini) alle ore 20, in alternativa alle ore 19,30 al tradizionale ritrovo di piazza trento e trieste.
Convocati
Rossetti
Lanzellotto
Giglioni
Lucatti
Garro Martinsen
Coluccio
Donati
Munari
Tilli
Schiavo
Innocente
Citera
Olivo
Triggiani
Carrozza
Vieceli
Dirigenti
Bonavita
Lorenzi
Lanzellotto
Daniele

lunedì 10 maggio 2010

Allenamento!

Ricordo ai tesserati del Pratello F.C. che gli allenamenti continuano e che ancora c'e' molto da fare per arrivare ai playoff. Per cui tutti all'allenamento.
Inoltre vi ricordo di terminare i vostri pagamenti perche' siamo ormai in rosso e tra un po arriveranno la seconda tranche dei pagamenti del campo e del campionato.
I responsabili legali sono nell'ordine: Selo,D'uva e Lorenzi.
Ecco a voi il prospetto dei conti con le rimanenze da dare

Conti Pratello
                                                                           dati           da dare                
coluccio 
200
0
donati
50
150
schiavo
200
0
innocente
50
150
citera 
100
50
tilli
150
50
carrozza
100
100
triggiani
50
150
giglioni
200
0
olivo

200
lucatti
200
0
vieceli
50
0
trotta
72
128
argentieri
50
100
zeppa
50

d’uva
0
100
selo
50
50
garro
200
0
albanese
100
100
munari
200
0
daniele
100
0
amendolara
150
0
lemmo
50
50
telentinis
100
0


1378



saldo contabile attuale

67.46
soldi da dare a CSI

680
soldi per partite

0
soldi cusb approx

950
totale conti

-184.54

domenica 9 maggio 2010

Pratello F.C. - Lagos 2-1….il Pratello ingrana la quarta!




































Nelle foto potete vedere: Dani "Olivo" Alves, La spalla di Telentinis e le prove della relazione nascosta tra Telentinis e Carrozza, sull'onda dell'outing di Ibra.



Sei li, stai spingendo come un matto, continui a frustare la tua macchina, spiritato, ogni curva un po piu veloce, ogni variante osi un po' di piu..ma li davanti non vedi nessuno, te li ritrovi sul rettilineo ma sono troppo lontani per tentare la staccata e tu spingi, continui a dare il gas, chi ti sta davanti continua a vedere i tuoi tempi e comincia ad avere dei dubbi:" ma quanto cazzo corre? Non aveva una gran macchina, me lo ricordo, come cazzo fa?"
Ad ogni curva limi decimi ad ogni rettilineo il tuo avversario diventa sempre piu grande(gran cosa la prospettiva) e finalmente lo vedi ce l'hai davanti, l'hai preso! Adesso ogni curva e' quella buona ad ogni staccata puoi fare il sorpasso, basta spingere, spingere fino alla fine, oltre la fisica che ti vuole sbattere fuori e appendersi ai freni sempre piu tardi, il piu tardi possibile quando solo i piu forti,i piu coraggiosi i piu matti riescono a farlo!
Adesso sono li' dobbiamo solo scaricare le marce: quinta,sesta, settima….e sono nostri (dedicato all'Aviatore, Zolder 8 Maggio 1982)!
Marcello "Andrea" Carta 7: sarebbe un 6,5, il mezzo voto in meno se lo dovrebbe beccare perche' si addormenta durante l'appello e un portiere che dorme non e' mai un buon inizio ma recupera nel secondo tempo con un'uscita perfetta togliendosi anche il cappello alla maniera di Benji Price! Incolpevole sul gol, e' la maledizione del Pratello 1 tiro un gol(splendido).
Garro Martinsen 7,5: Fossi un'ala sinistra mi porterei un coltello per pugnalarlo al 15esimo anticipo, e' un mix esplosivo tra cannavaro e maicon… ma che cazzo prendi per andare cosi? Unico appunto: il tizio che ha fatto gol gli e' saltato sopra ma lui c'era e lui ha fatto una gran pera!
Giglioni 7: Dio benedica la dieta e chi gliel'ha fatto notare e pure l'emergenza centrali che lo ha riportato in mezzo, da allora non ne sbaglia piu una e nessuno lo insulta piu.
Unico scontento: il mister che non sa piu chi prendere per il culo…
Coluccio 7,5: L'uomo dei mille infortuni ha deciso che se il suo fisico e' contro di lui sono cazzi suoi, lui tira dritto, colpo di testa, anticipo, posizione e convinzione. Menzione speciale quando dopo la punizione sbagliata al 14 avversario che parte in dribbling, lo guarda negli occhi, gli mette il piede, porta via il pallone e lo gioca in fascia come se fosse al bar con cappuccino e cornetto, che cazzo ce ne dobbiamo fare di un lucano, qui abbiamo il calabrese di Stoccolma in campo...glaciale!
Lanzellotto: Con due centrali cosi decide di trovare spazio in difesa sulla fascia sinistra, e si ritrova talemente solo che decide di fare compagnia ai ragazzi in attacco. Il sinistro maleducato gli toglie la soddisfazione di essere piu incisivo da quella parte. Gli tolgono un'altro gol sulla linea...echeccazzo!
Schiavo 8 : con uno cosi a fare (per il pratello) e disfare (per gli avversari) in campo si sta piu tranquilli. Ha un solo difetto, cosi tanti margini di miglioramento da non soddifsfare mai il mister che notoriamente e' un rompicoglioni. In quella zona ormai e' il leader e la fascia gli da pure quel tono in piu!
Innocente 7,5: Ormai il mister fatica a capire se sia veramente un salentino. Rapido nelle ripartenze e diligente nelle coperture sulle continue folate di mister8, ormai e' maturo se solo smettesse di fare gol solo col due torri.
Lemmo 7,5: Parte piano per ritrovare il ritmo partita, poi sale di tono, cala come gli unni sulla destra e chiude la porta in faccia ai tentativi di discesa dei centrocampisti avversari.
Utile come l'aspirina dopo un'uscita coi ragazzi del Pratello, in quel ruolo si diverte pure di piu.
Tilli 8: Gioca una quantita' paurosa di palloni e ha il merito di fare l'assist della vittoria contro tutto: contro il mister che lo voleva sostituire, contro le gambe che cominciavano a cedere e contro il fiato che ormai lo stava abbandonando. Ci crede, ci crede veramente tanto(pero' sul mio assist potevi fare gol...echeccazzo)!
Carrozza 7: Si fa un culo cosi' e forse perde lucidita' in zona gol. Capisce che non e' giornata e si danna per i compagni. Ci crede tanto anche lui.
Vieceli 8: Da quando e' arrivato lui il Pratello non ha piu perso. Raggiunge Tilli e Carrozza in classifica cannonieri sfruttando un tiro rimpallato che gli finisce sui piedi per caso.C'e' sempre,grazie al cielo.
Triggiani 8: entra e segna il gol vittoria come provvidenza Massaro dei bei tempi.Che vuoi di piu? Ah dimenticavo accetta la panchina e si fa trovare sempre pronto.
Telentinis 10: di incoraggiamento perde una spalla per la causa del Pratello. In bocca al lupo, siamo tutti con te!
Munari s.v.: Troppo poco per essere valutato. C'e' sempre, avra' le sue occasioni.
Donati 6,5: Devi esser ancora piu convinto durante tutta la prestazione, cazzo! Non devi andfare a sprazzi, bellissimo il tiro di sinistro avrebbe meritato piu fortuna.
Olivo 6,5: Il Dani Alves de noartri entra negli ultimi minuti per cercare il gol, la forma migliora ma deve dedicarsi piu alla squadra e al "controllo emoszionale" (N.d.R da leggere alla Mourinho), 29 minuti giocati, 2 ammonizioni se non e' record poco ci manca.
Mister8 8: Il discorso iniziale nello spogliatoio sortisce l'effetto desiderato, la squadra e' compatta e i subentrati si dannano come i titolari.
Azzecca i cambi anche con un po' di fortuna (o sfortuna se lo vediamo dal punto di vista di Telentinis)

venerdì 7 maggio 2010

Pratello F.C.- Lagos.....un'altro mattone nel muro!




"Non ho bisogno di braccia attorno a me,
non ho bisogno di calmanti,
ho visto la scritte sul muro,
non pensare che abbia bisogno di niente,
no, non pensare niente di niente.
Tutto sommato, erano solo mattoni sul muro
Tutto sommato, voi tutti eravate solo mattoni sul muro!"



Ogni partita un mattone nel muro, non abbiamo bisogno di nessuno contiamo su noi stessi e sulla nostra forza, via il 2torri avanti con il Lagos....tutto sommato, un;altro mattone nel muro!


I convocati dovranno presentarsi alle ore 13 al Lucchini di via Andrea Costa, pronti alla battaglia.
Convocati:
Marcello
Lanzellotto
Giglioni
Coluccio
Garro Martinsen
Donati
Munari
Lemmo
Innocente
Tilli
Schiavo
Triggiani
Carrozza
Vieceli dalla Sega
Olivo
Telentinis
Daniele
Dirigenti
Bonavita
Lorenzi
Lanzellotto R.